Teatro


50 spettatori “ a 4 voci ”, la piccola ma raffinata carrellata di performance teatrali ospitata nella sede di LibriAmo a Trinitapoli, nei mesi di marzo e aprile 2010.
Anche quest’anno il nostro Centro di Lettura ha previsto, nel programma di attività culturali, la presenza di attori teatrali e relative messe in scena su argomenti di militanza e protesta.
Ad aprire gli incontri, Aldo Rapè con W LA MAFIA , un dialogo immaginario tra un burattino e un Barone rampante dei nostri giorni che fugge dal mondo corrotto per rifugiarsi su un albero dove è più vicino al cielo, dove senza sforzo saluta le centinaia di vittime della malavita siciliana .
E’ stata poi la volta de LA CANTATA DEGLI OMBRELLI di Salvatore Marci che, accompagnato dal vivo dalle musiche di Federico Ancona e dai video di Carlo Quartararo, ci ha fatto rivivere due momenti storici, apparentemente distanti tra loro  (almeno cronologicamente) dell’elezione a suffragio universale di Gaetano Salvemini nel 1913 e la protesta dei no global al G8 di Genova del 2001.
Al terzo appuntamento, poi, gli attori Aldo Rapè e Nicola Vero, con MUTU hanno portato il pubblico, in una performance tipica da appartamento, a “spiare dal buco della serratura” l’incontro-scontro tra due fratelli siciliani che, in nome dell’ Istituzione, la Chiesa per uno, la Mafia per l’altro, percorrono strade diametralmente opposte ma con un unico epilogo possibile… A lasciare il segno, infine, ci ha pensato Ippolito Chiarello col suo FANCULO PENSIERO-STANZA 510. Una performance che mette in discussione tutto, le scelte, i desideri, la quotidianità. Una riflessione penetrante mossa da un’unica domanda: cosa voglio fare veramente? E, trovato il coraggio di darsi una risposta, se questa non combacia con la realtà, fanculo tutto: il ruolo, la mamma, la società. Ma “ fanculo anche al governo”, aggiungerei, ai tagli al F.U.S. , al sottrarre sempre e prima di tutto alla cultura. E così, Ippolito protesta anche nelle piazze delle città che lo ospitano. Porta il suo fanculopensiero (versione off), dotato di listino prezzi e vende letteralmente lo spettacolo a pezzi, esattamente come chi fa le leggi lo vorrebbe, a pezzi appunto. Rosa Tarantino (coord. attività teatrali e culturali GlobeGlotter)
Qui di seguito alcuni momenti dei dibattiti post spettacolo e un breve video sul fanculo- off a Trinitapoli, la domenica del 18 aprile 2010 .


 

 email2png